DIRITTI PER LE LAVORATRICI E I LAVORATORI MIGRANTI

Centinaia di migliaia di lavoratori migranti sono impiegati nel settore agricolo, considerato fiore all’occhiello dell’economia italiana, ma al contrario di quanto dovrebbe essere, nel settore che garantisce i massimi profitti alle aziende italiane si realizza il massimo dello sfruttamento, con condizioni di lavoro al limite della schiavitù e in completa inosservanza dei minimi diritti sindacali e contrattuali.